Home » Chi siamo

Chi siamo

ALCUNE INFORMAZIONI DELL'AZIENDA

ALCUNE INFORMAZIONI DELL'AZIENDA - Biologico L'immacolata

Gestita dalla Sig.ra Immacolata, l'azienda agricola che porta il suo nome,si occupa da anni della coltivazione dell'olivo.Il terreno terrazzato su cui poggiano gli olivi detto "Poggio al Vento"è a circa 300 mt s.l.m.,si adagia sul pendio Sud della collina di Montecatini Alto provincia di Pistoia a pochi Km da Lucca e Firenze ed offre a questa tipologia di coltura l'habitat ideale. Alle spalle lo splendido borgo medioevale,ed a valle un panorama a perdita d'occhio che abbraccia tutta la Valdinieviole,che il Maestro G.Verdi definì il più bello del mondo. Le coltivazioni presenti in Azienda, sono tipiche della zona geograficamente protetta dal Consorzio IGP TOSCANO:"leccino-moraiolo-frantoio". Il Clima favorevole,data la posizione e la ventilazione presente anche in estate,facilita la fioritura e la maturazione, ostacolando nel contempo gli attacchi parassitari.Ciò è fondamentale per raggiungere una qualità elevata del prodotto,seguendo il protocollo Biologico che L'Immacolata applica con la supervisione dell'Istituto Certificazione Etica Ambientale.

Il rispetto e l'amore che L'Immacolata riserva all'olivo, simbolo eterno della cultura mediterranea,ha portato negli anni a selezionare ed affinare le tecniche di coltivazione,di produzione e conservazione dell'EVO,fino al raggiungimento dell'eccellenza,per offrire al consumatore il meglio,nel rispetto dell'ambiente e della persona. 

 

 

 

 

METODI DI PRODUZIONE

METODI DI PRODUZIONE - Biologico L'immacolata

Mani esperte seguono tutto l'anno l'oliveto in tutte le fasi di lavorazione,dalla potatura alla concimazione,al controllo della salute delle piante,alla raccolta ed infine ma non ultima la molitura, tutto rigorosamente con metodo biologico. La raccolta a mano inizia a fine Ottobre quando le drupe sono a metà invaiatura.Nella stessa giornata vengono portate alla frangitura.Raggiungono il frantoio in cassette ben areate,dove, dopo un accurato lavaggio e ventilazione passano alla frangitura.Un impianto 3-fasi a dischi dentati e gramole chiuse ermeticamente,garantiscono alla pasta ottenuta dalle olive,il corretto isolamento dall'aria per una maggiore igiene, e rischio ossidativo. La gramolatura è una fase molto importante per raggiungere un'elevata qualità del prodotto, 35'-40'minuti sono i tempi di questa fase,a temperature rigorosamente fredde,massimo 27°C,questo penalizza sicuramente la resa ma, preserva tutte le caratteristiche organolettiche e salutistiche dell'olio. Non interessa all'IMMACOLATA la quantità,ma la pregiata qualità dell'olio.Vuole essere un extravergine per amatori e per chi lo apprezza non come mero condimento,bensì come un nutrimento per il proprio organismo da inserire in una dieta sana ed equilibrata, ricca di alimenti benefici. 

IL "CARATTERE" DELL'EXTRAVERGINE L' IMMACOLATA

IL "CARATTERE" DELL'EXTRAVERGINE L' IMMACOLATA - Biologico L'immacolata

Le caratteristiche dell'extravergine ottenuto con le metodologie precedentemente descritte e per la tipologia di cultivar utilizzate, ha una sua peculiarità. All'esame olfattivo è fresco con sensazioni di frutta fresca quali mela golden e foglia di carciofo. In bocca non ha picchi di spiccata amarezza ma ben equilibrato con finale delicatamente speziato di pepe bianco.Ricco di sostanze nutrizionali e di anti-ossidanti quali tocoferoli, polifenoli, chiaramente indicati su ogni confezione per dare al consumatore tutte le informazioni indispensabili per una scelta attenta. Ulteriori garanzie di qualità,derivano dal riconoscimento del marchio IGP(indicazione Geografica Protetta) del Consorzio TOSCANO,i cui esperti, avvalendosi di analisi chimiche e test organolettico, garantiscono l'elevata qualità dell'olio e la sua tracciabilità. 

X SAPERNE DI PIU' - "PERCHE' PRODURRE OLIO BIOLOGICO"

X SAPERNE DI PIU' - "PERCHE' PRODURRE OLIO BIOLOGICO" - Biologico L'immacolata

E' ormai un dato di fatto che l'olio extravergine d'oliva faccia bene alla salute. La scienza conferma che molte sono le sostanze importanti per la salute dell'uomo contenute nell'olio extravergine (ad esempio acido oleico e polifenoli). Ed e' proprio per questo motivo che e' estremamente importante che l'olio non venga contaminato da pesticidi, concimi chimici ed ormoni. Molti degli antiparassitari usati contro la mosca dell'ulivo vicino al periodo della raccolta, passano direttamente dall'oliva all'olio ed infine ce li ritroviamo nei nostri piatti. L'agricoltura biologica vuole evitare tutto cio', eliminando le sostanze chimiche impiegate per nutrire le piante e per difenderle dai parassiti, sostituendole con sostanze naturali.
Per potersi definire biologico un olio deve rispettare regole precise, che interessano tutti passaggi che servono per produrlo, dalla coltivazione degli ulivi fino all'imbottigliamento dell'olio.
La coltivazione avviene in modo naturale senza utilizzo di fertilizzanti chimici e pesticidi. Al frantoio le olive biologiche seguono un percorso separato da quelle non biologiche ed anche la fase finale di imbottigliamento ed etichettatura e' regolata da norme ben precise, molto simili a quelle richieste ai produtori di oli DOP. Anche per stampare l'etichetta si deve ottenere una speciale autorizzazione. Nell'etichetta del prodotto biologico deve essere indicato il nome dell'ente che ha effettuato i controlli e la dicitura agricoltura biologica. L'etichetta e' in fondo il certificato di garanzia di un olio biologico.
I controlli vengono eseguiti in tre fasi. L'ente fa sopralluoghi periodici sul terreno e, con analisi di laboratorio, controlla che non vengano utilizzati prodotti chimici. Se e' tutto a posto l'ente rilascia al produttore la certificazione in campo. Poi i controlli si spostano al frantoio ed infine all'imbottigliamento.
L'olio biologico costa in genere un po' di piu' perche' seguire tutte le regole dell'agricoltura biologica significa produrre meno e sostenere maggiori spese. Concimi ed antiparassitari naturali costano di piu' e sono meno efficaci rispetto a quelli prodotti in laboratorio e questo risulta in una minore produzione di olio biologico per ettaro di terreno rispetto ad un normale extravergine. Inoltre chi produce prodotti biologici deve sottoporsi a costosi controlli. Infine devono passare tre anni di controlli prima di mettere in commercio per la prima volta un olio biologico e durante quel periodo si sostengono costi superiori senza poterne immediatamente raccogliere i frutti.La raccolta a mano è importante per preservare le olive da traumi di caduta e battitura al giusto punto di maturazione,requisito fondamentale per produrre un olio di qualità. Consumare prodotti Biologici fa bene a noi stessi,ma è anche un'eredità per le future generazioni, un'agricoltura pulita e sicura.

OLIO & SALUTE

OLIO & SALUTE - Biologico L'immacolata

Salute: in olio d'oliva il segreto per sentirsi sazi

18/03/2013 16:22:56

                       

Nell'olio d'oliva vi è il segreto per sentirsi sazi e mangiare meno: infatti un gruppo di ricercatori europei ha scoperto che l'olio d'oliva stimola il senso di sazietà attraverso molecole aromatiche in esso contenute come l’esenale. Tali sostanze funzionano rallentando l'assorbimento dello zucchero da parte del fegato e quindi ritardano l'abbassamento della glicemia. La ricerca, condotta dai ricercatori della Technische Universität di Monaco di Baviera (TUM) e dell'Università di Vienna, avvalora anche i tanti dubbi sui cosiddetti cibi 'light' o 'low fat': infatti mostra che questi cibi non stimolano il senso di sazietà e potrebbero altresì portare a mangiare maggiori quantità di prodotto. La ricerca si è svolta in varie tappe. All'inizio i ricercatori hanno chiesto a un gruppo di volontari di mangiare yogurt magro ogni giorno in aggiunta alla propria dieta normale e chiesto loro di aggiungere al prodotto uno tra diversi tipi di oli, come l'olio di semi o l'olio d'oliva. Confrontando le reazioni dei volontari è emerso che coloro che mangiavano lo yogurt con olio d'oliva erano più sazi e avevano nel sangue più alti livelli di serotonina, sostanza legata appunto al senso di sazietà. Poi gli esperti hanno scoperto che il segreto dell'olio d'oliva è nascosto nelle sostanze aromatiche che lo caratterizzano, come l'esenale che favoriscono il senso di sazietà rallentano l'assorbimento degli zuccheri nel sangue e quindi ritardano l'abbassarsi della glicemia. (ANSA).

Ama ciò che fai

Ama ciò che fai - Biologico L'immacolata

"Tutte le conquiste iniziano da un lavoro attento che col tempo raccoglie" (Cheng-Yen)